.
Annunci online

 
Gattara 
unarcheologainsegnantemamma
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Ombra
Fioredicampo
Persbaglio
Lu
Capastuerta
Disastro
Billo
Devarim
Jericho
Mietta
Markino
Antonella
Viavai
Specchio
Tocco
Salvatore1
Aislinn
ilMaLe
  cerca

 

 
Registra il tuo sito nei motori di ricerca

 






Blog aperto il 16/08/2005


GEMELLI
Chiacchiera, scrive, legge, parla ingrese, domanna, vede, compera, sbaratta,
svolazza, guida, interpreta, contatta, telefona, s'empiccia ma è cortese.
Facile, svelto, fino testa matta, sorte, ritorna, gioca, va' pe' spese,
se fa cinque, sei viaggi drent'un mese, quarziasi cosa già l'ha vista e fatta.
Cammia lavoro, donna, veste, umore, tie' le fette in du' staffe:
è opportunista; nun je chiede costanza ne l'amore.
È spiritoso, ironico, ballista, giovanile, ne fa d'ogni colore.
Si s' ammala è ai pormoni e se rattrista
.



In Italia è molto duro essere un intellettuale di destra.
Quelli di sinistra non ti leggono
perchè sei di destra,
quelli di destra non ti leggono
perchè non leggono niente!!!
Marcello Veneziani
 


Scriviamo per farla finita con noi stessi, ma con il desiderio di essere letti, non c’è modo di sfuggire a questa contraddizione. E come se annegassimo urlando: “Guarda, mamma, so nuotare! “. Quelli che gridano più forte all’autenticità si gettano dal quindicesimo piano, facendo il tuffo d’angelo: “Vedete, sono soltanto io!”. Quanto a sostenere di scrivere senza voler essere letti (tenere un diario, per esempio), significa spingere fino al ridicolo il sogno di essere contemporaneamente l’autore e il lettore. (D.Pennac)

"Amo: la parola più pericolosa per il pesce e l'uomo"
Groucho Marx

Livietta: la nuova arrivata!

Cesare: il mio ex-attempato amante
(ci ha lasciato alla veneranda età di diciotto anni!)

Diva: la gatta della mia adolescenza:trovatella, un po' furastica.

Conan: il mio bellissimo, completamente
 pazzo, gatto americano (stroncato dalla leucemia  a soli due anni)
Benigni dixit:" Se su dieci persone ci sono sei operai, tre impiegati e un ricco. Perchè alle elezioni vince sempre il ricco? Allora o ci sono brogli elettorali o il popolo è stupido"

Paolo Rossi: "La fuga dei cervelli. Un bel problema: i cervelli fuggono e i corpi rimangono qui a fare il ministro o il politico..."

Ho sceso, dandoti il braccio, almeno un milione di scale
e ora che non ci sei è il vuoto ad ogni gradino.
Anche così è stato breve il nostro lungo viaggio.
Il mio dura tuttora, nè più mi occorrono
le coincidenze, le prenotazioni,
le trappole, gli scorni di chi crede
che la realtà sia quella che si vede.
Ho sceso milioni di scale dandoti il braccio
non già perchè con quattr'occhi forse si vede di più.
Con te le ho scese perchè sapevo che di noi due
le sole vere pupille, sebbene tanto offuscate,
erano le tue.
(E.Montale)

Messico 1984: il più bel viaggio della mia vita

Locations of visitors to this page



 

Diario |
 
Diario
1visite.

11 febbraio 2011

Questua

Interpreti:
la prof.; gli alunni del I D; gruppi di ragazze di varie sezioni dei quinti (normalmente in uno scientifico sono per la maggior parte maschi, ma, chissà perchè, in questa occasione vengono in prevalenza ragazze)

Venerdì,seconda ora, grammatica italiana, classe ID, per la terza settimana consecutiva

-
Toc, toc! Possiamo entrà, professorè? Possiamo chiede 'na cosa alla classe?-
-
Prego, prego, entrate pure!
- Ve volevamo dì che, visto che s'avvicina la sega dei cento giorni, stamo a raccoje i soldi e allora amo pensato de fà dei dolci e de venneli....Se volete potete sceglie la sachertorte, lo strudel de mele, la crostata, il rotolo alla nutella, la torta allo yogurt, il ciambellone normale o al cioccolato, la torta pere e cioccolato, il rotolo ai frutti di bosco. La sachertorte costa 15 euro, mentre l'altre solo 10-
-
Ma qui se continuate a vendere dolci a questi gli viene il colesterolo e i genitori devono fare una cessione del quinto dello stipendio: in due settimane hanno già speso dieci euro a testa di dolci-
- E vabbè, su, prof., ce devono aiutà, stamo a organizza pe' andà fuori tre giorni. A Monterotondo c'è 'n amico nostro che cià lo zio che conosce uno co' 'n agriturismo...-
-Dai, su, sbrigatevi che devo spiegare!-
- Allora che avete deciso?-

Tutti nella classe iniziano a gridare rivolti al rappresentante deputato a raccogliere i soldi

-
Io vojo er rotolo al cioccolato! Io no, me vengono i brufoli! Io nun ciò più 'na lira! No, no, regà, piamo la sacher, che l'ho assaggiata 'na volta al Quadraro e è bonissima! Ma ke nn ci 'o sai che che 'a Sacher è ' torta d'i Nazisti! Basta, basta, regà, a torta ve a porto io, che mi nonna 'a fà da Dio così nn cacciamo 'na lira! Ma tu' nonna n'avevi detto ieri che era morta pe' giustificatte a fisika?? Dai,su, decidemose....a me me va bene tutto, basta che poi me 'a fate magna che l'altro giorno se l'è magnata tutta Simone! Lasciamo perde, tanto co 'l latte alle ginocchia che m' è venuto ce potemo fa 'a torta allo yogurt! Si, si!! No, no!! Decido io! Seeeee......

Nel frattempo il gruppetto di ragazze del quinto sta silenzioso sulla porta, cercando di prendere appunti, ma quella con carta e penna in mano non sa da dove cominciare. La prof. tiene china la testa tra le mani, aspettando che tutto finisca e rimpiangendo i bei tempi in cui le seghe dei 100 giorni gli alunni se le pagavano da soli o al massimo giravano in centro con una scatoletta con una fessura in alto a mo' di salvadanaio e ripete tra sè e sè:

- Perchè non li ho buttati subito dalle scale? -

Con la collaborazione di mia figlia.

sfoglia
gennaio        marzo