.
Annunci online

 
Gattara 
unarcheologainsegnantemamma
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Ombra
Fioredicampo
Persbaglio
Lu
Capastuerta
Disastro
Billo
Devarim
Jericho
Mietta
Markino
Antonella
Viavai
Specchio
Tocco
Salvatore1
Aislinn
ilMaLe
  cerca

 

 
Registra il tuo sito nei motori di ricerca

 






Blog aperto il 16/08/2005


GEMELLI
Chiacchiera, scrive, legge, parla ingrese, domanna, vede, compera, sbaratta,
svolazza, guida, interpreta, contatta, telefona, s'empiccia ma è cortese.
Facile, svelto, fino testa matta, sorte, ritorna, gioca, va' pe' spese,
se fa cinque, sei viaggi drent'un mese, quarziasi cosa già l'ha vista e fatta.
Cammia lavoro, donna, veste, umore, tie' le fette in du' staffe:
è opportunista; nun je chiede costanza ne l'amore.
È spiritoso, ironico, ballista, giovanile, ne fa d'ogni colore.
Si s' ammala è ai pormoni e se rattrista
.



In Italia è molto duro essere un intellettuale di destra.
Quelli di sinistra non ti leggono
perchè sei di destra,
quelli di destra non ti leggono
perchè non leggono niente!!!
Marcello Veneziani
 


Scriviamo per farla finita con noi stessi, ma con il desiderio di essere letti, non c’è modo di sfuggire a questa contraddizione. E come se annegassimo urlando: “Guarda, mamma, so nuotare! “. Quelli che gridano più forte all’autenticità si gettano dal quindicesimo piano, facendo il tuffo d’angelo: “Vedete, sono soltanto io!”. Quanto a sostenere di scrivere senza voler essere letti (tenere un diario, per esempio), significa spingere fino al ridicolo il sogno di essere contemporaneamente l’autore e il lettore. (D.Pennac)

"Amo: la parola più pericolosa per il pesce e l'uomo"
Groucho Marx

Livietta: la nuova arrivata!

Cesare: il mio ex-attempato amante
(ci ha lasciato alla veneranda età di diciotto anni!)

Diva: la gatta della mia adolescenza:trovatella, un po' furastica.

Conan: il mio bellissimo, completamente
 pazzo, gatto americano (stroncato dalla leucemia  a soli due anni)
Benigni dixit:" Se su dieci persone ci sono sei operai, tre impiegati e un ricco. Perchè alle elezioni vince sempre il ricco? Allora o ci sono brogli elettorali o il popolo è stupido"

Paolo Rossi: "La fuga dei cervelli. Un bel problema: i cervelli fuggono e i corpi rimangono qui a fare il ministro o il politico..."

Ho sceso, dandoti il braccio, almeno un milione di scale
e ora che non ci sei è il vuoto ad ogni gradino.
Anche così è stato breve il nostro lungo viaggio.
Il mio dura tuttora, nè più mi occorrono
le coincidenze, le prenotazioni,
le trappole, gli scorni di chi crede
che la realtà sia quella che si vede.
Ho sceso milioni di scale dandoti il braccio
non già perchè con quattr'occhi forse si vede di più.
Con te le ho scese perchè sapevo che di noi due
le sole vere pupille, sebbene tanto offuscate,
erano le tue.
(E.Montale)

Messico 1984: il più bel viaggio della mia vita

Locations of visitors to this page



 

Diario |
 
Diario
1visite.

8 settembre 2009

Quando la Gelmini....

...pronuncia le parole "ammortizzatore sociale", riferendosi alla scuola, mi viene proprio l'orticaria e il prurito alle mani (gliele suonerei molto volentieri). Sono stata precaria dal 1989 al 2005, ho lavorato sempre in scuole con decine di cattedre affidate a precari e non ho mai avuto meno di venticinque alunni per classe (tranne in un'esperienza devastante a Nemi, dove ne avevo solo dieci). Quindi dov'era tutta questa gente che lavorava anche se non ce n'era bisogno???? E adesso qual'è il vantaggio di tenerli a casa con mesi e mesi di disoccupazione? Veramente c'era bisogno che, nella scuola pubblica, arrivasse una intelligente e preparata come lei!

23 maggio 2008

Io “altro” dell’io “consapevole

 

Quando parlo ai miei alunni della vendetta ed in particolar modo della pena di morte, dico che essa è un’esigenza atavica e naturale dell’essere umano, persino legittimata dalla giustizia, in un certo senso, sottoforma di “legittima difesa”.

Quando parlo ai miei alunni del razzismo spiego, che è una tendenza innata e altrettanto atavica dell’animo umano, poiché sotto il razzismo covano, fossilizzate nel nostro Dna, paure storiche quali invasioni, pestilenze, saccheggi, ruberie, epidemie di ogni tipo.

Ora, di fronte ai primi provvedimenti di questo governo, il mio “io” atavicamente xenofobo e razzista, conservatore al punto di essere reazionario, gioisce soprattutto di fronte a due provvedimenti contenuti nel cosiddetto “pacchetto sicurezza”:

1. L’esproprio degli appartamenti affittati a clandestini (sarà mai messa in atto questa decisione? Io non credo!);

2. La detassazione degli straordinari SOLO ai dipendenti privati,

Il primo mi piace, perché, per anni, ho sostenuto che la colpa dell’arrivo in massa di stranieri in questa nostra Terra Promessa è di quei proprietari di immobili, nonché di ditte edili (soprattutto)che li sfruttano e come locatari (in nero) e come lavoratori (altrettanto in nero). In tutti e due i casi questa povera gente viene sfruttata come si sfrutta una bestia, un animale da lavoro, ossia per fare lavori infami, intollerabili e sottopagati e per di più stipata in buchi malsani, dove vive, pagando affitti degni dell’hotel Excelsior.

Il secondo provvedimento, invece, mi dà un puro godimento di fronte alla delusione di tutti quei dipendenti pubblici (effettivamente assenteisti e nullafacenti, ne conosco un mucchio e vorrei additare a Brunetta il fatto che, per esempio, il Provveditorato agli studi ci mette circa sei anni per portare al termine una pratica di ricostruzione di carriera come la mia), che hanno votato per questo governo, attratti da questa promessa.

Per quanto riguarda la “grancassa” dei mass-media, che vedono in questi provvedimenti una politica a favore de meno abbienti, vorrei ricordare anche che:

o L’abolizione dell’Ici va comunque a favore di una fascia di popolazione che già ha una casa di proprietà;

o La detassazione degli straordinari va a favore dell’industri e dell’imprenditoria (e a danno del precariato), perché permette all’imprenditore di non assumere altro personale e di sfruttare maggiormente quello che ha

o La riconversione dei mutui poi è davvero “aria fritta”: non è un abbassare gli interessi esosissimi di questi ultimi anni, ma soltanto un rifrazionamento delle rate

sfoglia
agosto        ottobre